Mamma licenziata, giudice dà ragione a Ikea